Lievitati

Schiacciata all’olio extravergine di oliva

schiacciata toscana, merenda, lievitati, schiacciata fatta in casa,

Come tutti i genitori super premurosi, anche noi portiamo i nostri bambini a nuoto per tutta una serie di ottimi motivi, primo perchè a loro diverte da morire, secondo perchè in acqua non devono diventare delle polpette impaurite come me, e terzo perchè per i bambini lo sport è fondamentale.

Partendo da quast’ultimo punto, mi dite come è possibile che la merenda più gettonata dentro gli spogliatoi siano le patatine fritte? Dopo che sono stati in acqua quasi un ora, hanno consumato un sacco di energia e quindi avrebbero bisogno di reintegrare con cibi freschi e sostanziosi…tutto quello che sappiamo fare sono le patatine fritte?

Dentro quello spogliatoio mi sento una pecora nera, l’unica che porta un pò di sano pane con l’olio, una crostata una pizza o una schiacciata (purtroppo la frutta non ci sono ancora riuscita), e credetemi non è mica semplice combattere con avversari scorretti come le patatine!!!

Perciò questo post lo dedico a tutte le mamme che per il poco tempo o una semplice sbadatezza portano le patatine nello spogliatoio delle palestre. Questa schiacciata è semplicissima e buonissima sia da sola che farcita con quello che più ci piace…

 

Ingredienti per una teglia di schiacciata:

500 gr farina tipo 2 (semi integrale)

12 gr olio evo

7,5 gr lievito di birra fresco

300 ml circa acqua temperatura ambiente

12 gr sale marino integrale

 

Potete preparare l’impasto nella planetaria utilizzando il gancio, oppure impastarlo a mano con il metodo della farina a fontana, aggiungendo gli ingredienti e ricordandosi di aggiungere il sale solo alle fine perchè non venga a contatto diretto con il lievito.

Se lavorate a mano impastate molto bene, fino a che si è formato un panetto omogeneo e liscio. Quindi coprite e lasciate riposare per almeno 4 o 5 ore (potete prepararla la mattina e cuocerla nel pomeriggio).

Trascorso questo tempo, ungete la teglia del forno con dell’olio e stendete la pasta nella teglia con le mani. Lasciate lievitare di nuovo 1 o 2 ore.  Quindi stemperate la parte superiore delle schiacchiata con una miscela di olio e acqua, salate e infornate a 250° per circa 30 minuti.

 

 

 

 

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Le Ricette di Tina
    1 febbraio 2013 at 21:31

    Tipo per le tue merende!!Abbasso le patatine fritte ahahahah..mamma che buona questa schiacciata!Bravissima

  • Reply
    Semplicemente Cucinando
    1 febbraio 2013 at 21:45

    Concordo in tutto e per tutto con le tue riflessioni ad alta voce, purtroppo esiste in assoluto una sorta di finta ignoranza, fa più comodo in molte circostanze, che mette l’animo in pace.
    Evviva alla tua schiacciata sana e naturale, bella da vedere e buona da mangiare.
    Buon week-end!!

  • Reply
    giulia
    2 febbraio 2013 at 3:21

    non c’è niente di meglio che uno snack fatto in casa, sano e sfizioso piuttosto di qualcosa fritto unto bisunto… meno male che ci sei a provare a portare un pò di senso 🙂 un bacione!

  • Reply
    Elena
    2 febbraio 2013 at 11:06

    Alzo la mano…sono una mamma scellerata che alla fine della lezione di danza caccia schifezze varie per tenerle buone fino a casa per la cena….mi hai convinta…la sera prima mi organizzerò almeno per una delle due lezioni settimanali!!!

    • Reply
      Ricami di Pastafrolla
      2 febbraio 2013 at 11:48

      Ops, vi prego non mi considerate la strega cattiva!!!

  • Reply
    Iolanda
    2 febbraio 2013 at 13:31

    Sono d’accordissimo con te! …andare contro corrente non è sempre facile, ma il gusto con cui i nostri figli mangiano le merende preparate con cura e amore da noi mamme, prima o poi farà morire di invidia gli amichetti, no?!?!? Buon weekend! Iolanda

  • Reply
    Giovanni, Peccato di Gola
    2 febbraio 2013 at 16:19

    ahahaha ma le patatine, sono pur sempre le patatine eh 😀 ahahahha complimenti comunque per quella schiacciata 🙂 ha un aspetto meraviglioso!!! buon fine settimana :-*

  • Reply
    bergese caterina
    2 febbraio 2013 at 21:40

    Condivido in pieno il tuo discorso..son passati tanti anni da quando i miei figli andavano a scuola o in palestra – piscina e già allora conbattevo con le patatine…brava..continua così!!

  • Reply
    Maddy
    3 febbraio 2013 at 17:34

    Sai Manu, che condivido tutto che hai scritto, ci sono già i nonni che rimpinzano i nostri pargoli con mille schifezze, almeno in casa cerchiamo di difendersi e poi questa schiacciata e’ veramente veloce e semplice da fare….piace tantissimo anche ai grandi infatti quando la fai finisce in dieci minuti, ancora prima di metterci a tavola! Un bacio! A presto Maddy….
    Ps: oggi siamo stati benissimo, da rifare al più presto!

  • Reply
    Valentina
    3 febbraio 2013 at 19:28

    Manu… continua così, perché è sì difficile combattere con avversari scorretti come le patatine ma vedrai i risultati tra qualche anno, a lungo termine… non cedere! Te lo dice una che alle elementari faceva merenda col ciambellone della mamma, le madeleines o, al massimo, i crackers… mai mangiata una patatina… solo alle feste… (vabbé poi ho recuperato dal liceo in poi eheheheh) e mi prendevano in giro tutti ma io ero abituata così e non ne andavo matta… La tua schiacciata è deliziosa, ti è venuta benissimo! Complimenti e un abbraccio, buona serata! :**

  • Reply
    Pattipà
    20 maggio 2013 at 11:27

    Tesoro è una cosa che nn sai quanto mi è stata sull’anima per anni… con le mie bambine che mi dicevano: “Ma quello le mangia…” Mi credi? Ho raccontato le peggio cose: dal blocco del cuore ad altri particolari raccapriccianti che ora neppure ricordo più! Inoltre è una cosa che veramente non capisco: quando facevo nuoto, alla fine della lezione avrei mangiato anche mia nonna bollita con due zucchine d’accompagnamento… quindi perchè non approfittare di un momento di fame totale per un cibo sano? Mah! La schiacciata è fantastica! Un bascione!

  • Reply
    Italians Do Eat Better
    20 maggio 2013 at 15:40

    Che bella questa schiacciata, sembra quasi di sentirne il profumo! Buona serata

  • Leave a Reply