Tortelli di patate del Casentino | Ricami di pastafrolla
La pasta fresca/ Le Basi

Tortelli di patate del Casentino

tortelli di patate, pasta ripiena, pasta fresca, burro e salvia, primi piatti, ricami di pastafrolla

 

La valle del Casentino percorsa dall’Arno, è stretta tra gli Appennini ed il massiccio del Prato Magno. Due montagne caratterizzate da una natura praticamente incontaminata. In queste colline ricche di storia di tradizioni e di prodotti locali da mille e una notte nascono i Tortelli di patate, piatto tipico cucinato in tantissimi modi, dal tortello alla piastra  ai tortelli ripieni di patate  e pomodoro o patate e salsiccia. Forti di un ingrediente che solo il Casentino può vantare  ossia la patata rossa di Cetica, i Tortelli acquistano un sapore ed una consistenza senza eguali.

 

Tortelli di patate del Casentino

 

La “pepita rossa”, così definita la patata dai Casentinesi negli anni precedenti ha rischiato l’estinzione, fortunatamente da qualche anno è stato fondato il Consorzio della Patata Rossa di Cetica che sta’ portando avanti un progetto di tutela e di promozione di questo prodotto unico sia per il gusto per le  qualità organolettiche.

 

Tortelli di patate del Casentino

 

Ingredienti per 4 persone:

Pasta fresca:

4 uova

400 gr di farina

 

Ripieno:

600 gr di patate lessate

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

1 spicchio di aglio

q.b. olio extra vergine di oliva

q.b. sale marino integrale

Condimento:

q.b. olio extravergine di oliva

50 gr di burro

q.b. sale marino integrale

1 mazzetto di salvia

 

Preparazione:

Iniziamo preparando la pasta fresca, disponiamo la farina a fontana in una spianatoia, rompiamo dentro le uova e iniziamo a incorporare la farina fino a formare un panetto che risulta possibile lavorare con le mani. A questo punto lavorate energicamente la pasta fino a renderla liscia ed omogenea. Avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare per almeno 30 minuti.

Intanto cuocete le patate con la buccia al vapore per circa 30 – 40 minuti.  Scaldate in una padella un filo d’olio con lo spicchio di aglio aggiungete due cucchiai di concentrato di pomodoro salate e saltate in padella solo per qualche minuto. Quando le patate saranno cotte, sbucciatele e passatele al passa verdure con il dischetto a maglia fine, aggiungete il pomodoro (buttiamo via l’aglio) amalgamate bene e lasciatele freddare.

 

A questo punto stendete la pasta in un larga sfoglia.

Disponete sopra metà dei piccoli mucchietti di patate coprite con la restante metà della pasta.

Tagliate i tortelli con il composto di patate con il coppa pasta.

Versate i tortelli i tortelli nell’acqua bollente e cuoceteli fino a che non tornano in superficie, a questo punto aggiungeteli nella padella dove avete fatto sciogliere il burro, l’olio e la salvia. Aggiustiate di sale e pepate a piacere.

 

Tortelli di patate del Casentino

Tortelli di patate del Casentino ultima modifica: 2013-01-05T22:04:56+00:00 da ricamidipastafrolla

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply
    Ravioli con le ortiche | Food Blogger Mania
    25 Maggio 2013 at 13:41

    […] la preparazione della pasta fresca trovate il procedimento qui. Nel frattempo con l’uso dei guanti per non irritarvi pulite l’ortica prendendo se […]

  • Reply
    ristorante parma
    29 Luglio 2013 at 10:30

    bontà! complimenti! Grazie

  • Reply
    Ravioli con le ortiche selvatiche | Ricami di pastafrolla
    1 Maggio 2017 at 21:21

    […] Nel frattempo con l’uso dei guanti per non irritarvi pulite l’ortica prendendo se possibile le foglie più giovani e tenere, lavatele abbondantemente sotto l’acqua corrente e mettetele a lessare in acqua bollente salata per qualche minuto. Scolatele, raffreddatele sotto l’acqua corrente fredda e mettetele a scolare in un colapasta. Strizzatele bene battetele finemente al coltello e aggiungetevi la ricotta anch’essa scolata, una manciata di parmigiano il sale e la noce moscata. Comonetei ravioli come descritto nella preparazione dei Tortelli di Patate. […]

  • Leave a Reply

    Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.